Appoggio ai servizi socio-sanitari e gemellaggio tra Policlinico San Matteo di Pavia e Ospedale Regionale di Ziguinchor

Hospital Regional Ziguinchor: programma di appoggio ai servizi socio-sanitari della Regione di Ziguinchor

Gemellaggio tra IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia e Ospedale Regionale di Ziguinchor

Progetto:

Appoggio ai servizi socio-sanitari della Regione di Ziguinchor attraverso il gemellaggio tra IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia e Ospedale Regionale di Ziguinchor

Luogo: Sénégal, Regione di Ziguinchor, città di Ziguinchor.

Settore d’intervento: Sono stati individuati come particolarmente strategici i settori radiologia, otorino-laringoiatria e settore materno infantile, sia per la fornitura di materiale sanitario, sia per la formazione e lo scambio di expertises tra l’Ospedale Regionale di Ziguinchor ed il Policlinico S. Matteo di Pavia.

Partner istituzionali : Regione Ziguinchor e Regione Lombardia.

Partner operativi : Hôpital Régional de Ziguinchor e Policlinico S. Matteo di Pavia
Coordinamento in loco e responsabile per la messa in opera del progetto : Comitato
Pavia Asti Sénégal Onlus (CPAS)
Altri attori: Ministero della Sanità del Sénégal, Comune di Pavia, Università di Pavia, Provincia di Pavia, Comune di Asti.
Referenti : IRCCS Policlinico San Matteo – Pavia
Comitato Pavia Asti Sénégal – Pavia
Ospedale Regionale di Ziguinchor

Comitato Pavia Asti Sénégal – Ziguinchor

Questo progetto si inserisce nei programmi di collaborazione identificati e stabiliti nel
protocollo di partenariato firmato tra Regione Lombardia e Regione di Ziguinchor nel
Maggio 2004.
L’Ospedale regionale di Ziguinchor (città a 400 chilometri da Dakar, la capitale) ha un bacino di utenti che va oltre i limiti regionali (437.986 abitanti – dato del 2002), essendo un riferimento sia per tutta la Regione Naturale della Casamance, sia per lo stato del Gambia a Nord, sia per gli stati Guinea Conacry e Guinea Bissau a sud.
Il Policlinico San Matteo vanta una esperienza di cooperazione sanitaria consolidata con altri ospedali sub-sahariani.
L’associazione CPAS Onlus lavora nella Regione di Ziguinchor e sul territorio pavese da oltre 18 anni.
Il progetto ha previsto interventi di miglioramento al servizio di Radiologia attraverso
l’acquisizione di macchinari per le diagnosi e la formazione di personale per migliorare
l’intervento diagnostico.
Il servizio di radiologia dell’Ospedale Regionale è stato creato nel 1983 ed è l’unico servizio di questo genere sia nella Regione sia negli stati vicini. I locali in cui si trova sono vetusti e gli spazi esigui. Molti macchinari sono ormai obsoleti e le continue defaillances portano spesso la paralisi della struttura.

2
Stato: Attualmente con l’arrivo del tavolo radiologico, della sviluppatrice automatica e
dell’apparecchio TC il servizio di radiologia dell’Ospedale Regionale di Ziguinchor si avvia ad essere un centro diagnostico per immagini molto vicino agli standard europei. A ciò
contribuisce anche l’arrivo di un medico radiologo (per ora con un contratto a tempo
determinato).

3
Molto resta ancora da fare, sia in termini di dotazione di apparecchiature (tavolo telecomandato con scopia, ecografo moderno) che di aggiornamento del personale che di messa a punto di infrastrutture, non dimenticando la problematica della manutenzione futura dei vari apparecchi in servizio.
Prevista nel mese di marzo una missione di verifica e sostegno Altresì un intervento in termini di acquisizione di macchinari e formazione del personale è stato previsto per il servizio di Otorino-laringoiatria La struttura di Otorino-laringoiatria è nuova, nata nel 2005, su iniziativa del responsabile nazionale del servizio sanitario di  Otorinolaringoiatria. La domanda per un servizio di otorinolaringoiatria è infatti molto forte nella Regione ma la scarsità di risorse sia come materiale per la diagnosi sia di un blocco operatorio rende la presa in carico dei pazienti oltremodo difficoltosa.
E’ stata organizzata, nel Febbraio 2007 la prima giornata scientifica sull’Otorinolaringoiatria a
Ziguinchor, curata dal prof. Malik Diop dell’Università di Dakar, con la presenza di diversi
operatori sanitari oltre ai partner italiani (prof. Eugenio Mira e dott. Antonio Occhini,
dell’Ospedale San Matteo e della Università di Pavia) Nel Settembre 2007, all’interno del Festival dei Saperi, è stato firmato dal nuovo direttore dell’Ospedale di Ziguinchor, Diame Bob, un accordo quadro di collaborazione scientifica tra Ospedale di Ziguinchor e Università di Pavia.
Inoltre l’intervento è esteso all’area materno-infantile con particolare attenzione all’ostetricia ed ha come obiettivo specifico la riduzione della mortalità neonatale.
Si sta completando la ristrutturazione del reparto di maternità Previsto nel mese di febbraio l’arrivo di un container con alcune apparecchiature

4
Possibile una prosecuzione del progetto con l’ allargamento al settore pediatrico, che versa in
condizioni per nulla soddisfacenti
In sintesi nel progetto sono stati previsti:
. Acquisizione di macchinari sanitari nei settori indicati
. Formazione in loco da parte di medici italiani
. Coordinamento delle attività di gemellaggio

Condividi la pagina con:
Share