Nel mio paese nessuno è straniero – III edizione

L’evento interculturale “Nel mio paese nessuno è straniero” mira a festeggiare il pluralismo, le differenze, l’incontro tra culture, la solidarietà e l’accoglienza.
La giornata si dipanerà attraverso espressioni artistiche come la musica, le danze, i cortometraggi d’animazione e momenti di riflessione, svago e condivisione culinaria. Verrà offerto alla cittadinanza un programma variegato con l’intento di promuovere la conoscenza reciproca tra culture e i legami di amicizia e collaborazione che legano da 30 anni il territorio di Pavia con la regione senegalese della Casamance. Questa rappresenta la terza edizione (vedi) della manifestazione ” Nel mio paese nessuno è straniero”

Nel mio paese nessuno è straniero III  edizione


Animeranno la serata diversi spettacoli ed esibizioni: la proiezione del cortometraggio “Mindzug” e i concerti di world music dello Stenoleflot Duo e dei Fan Fath Al.

INCONTRO E RIFLESSIONE (alle 17.30)
La manifestazione si aprirà con l’incontro “Migrante e Pregiudizio: luoghi comuni e spazi di condivisione”: le relatrici offriranno spunti di riflessione sui temi della coesione sociale e dell’interculturalità della nostra comunità, sul ruolo attivo dei migranti nella società, sulla partecipazione e cittadinanza attiva, e sulla sottorappresentazione nei mezzi di comunicazione di questa componente fondamentale per la nostra società. Parteciperanno Flore Tueguem, mediatrice linguistico culturale e cooperante, fondatrice dell’Associazione Mso Mame, Natou Diatta, responsabile ufficio immigrazione CGIL Pavia e attivista dell’associazione Solidarietà Dimbalente e Paola Barretta, ricercatrice dell’Osservatorio di Pavia e portavoce nazionale dell’associazione Carta di Roma.

CENA: Prenotazioni al 3491629134
La proposta conviviale proseguirà con la cena interetnica. La cena unirà sapori senegalesi e turchi con quelli locali, un momento di condivisione a scopo benefico (i fondi raccolti sosterranno i progetti di CPAS in Senegal) all’insegna dell’incontro culinario e della contaminazione tra culture. Si potranno gustare il bissap, bevanda a base di karkadè, menta e zucchero e lo Yassa Poulet, piatto a base di riso accompagnato da verdure, spezie e pollo, tipici del Senegal, felafel e fagottini vegetariani fritti dalla Turchia, risotti locali con verdure e pane e salame.

CORTOMETRAGGIO
“Mindzug” è stato presentato al Festival del Cinema Africano di Verona a Giugno. Racconta dei bambini invisibili del Camerun. “Ho scelto di scendere dalle alte colline della mia città natale per abbracciare il mondo. Sono diventato uomo attraversando molte città del nostro pianeta, usando a volte, per spostarmi, mezzi di trasporto dove ho rischiato la mia vita. Ora sono qui nella tua città e volevo fermarmi un attimo con te e raccontarti le mie fatiche, i mindzug”. Il corto d’animazione sarà presentato da Stephane Ngono, uno degli ideatori del film.

MUSICA
La serata musicale si aprirà con lo Stenoleflot Duo. E’ un progetto musicale di world music che proporrà l’incontro tra i ritmi travolgenti delle percussioni dell’Africa subsahariana e strumenti della tradizione italiana. La serata proseguirà con l’esibizione dei Fan Fath Al. Si tratta di una fanfara di otto elementi che proporrà melodie balcaniche. L’intento dei Fan Fath Al è quello di riproporre le sonorità delle bande cosiddette balcaniche che affondano le radici nell’incontro tra tradizione orale dei popoli nomadi con le popolazioni locali dell’est d’Europa, influenzate, anche dalla cultura araba.

Condividi la pagina con:
Share